sabato 24 marzo 2012

Un anno fa'...

Un anno fa' .....la mattina mi sono svegliato , mi sono alzato e come al solito ho preso il caffe'.
Ma gia' vedere la mia mano tremolante mentre tentavo di portare la tazzina  alla mia bocca ,
mi ha fatto capire che forse qualcosa di strano mi stava accadendo.
Ho fatto finta di niente , nonostante stavo sudando come uno che si prepara per la maratona ,
mi sono lavato e mentre lo facevo continuavo a sudare, mi sono asciugato ...ho messo su qualche vestito... spero.. e sono uscito.
Cercavo la mia macchina ...sbandavo gia' prima di montarci sopra...ma non volendo cedere a quello che mi stava accadendo...l'ho trovata , l'ho guidata fino al posto del mio lavoro e ho iniziato a farlo, sempre sudando ....avevo la maglietta impregnata del mio sudore ....ma non volevo cedere...si asciughera' pensavo !
Ore 10 del mattino : il momento che mai dimentichero'....sul mio stato psicofisico si e' abbattuto violentemente un temporale , un uragano, un terremoto....sentivo tremare le mie vene, sentivo un vento forte nella mia testa....vedevo fulmini nelle mie pupille......avevo voglia di gridare aiuto ma la mia voce era sparita ...in un attimo tutta la mia vita , il mio essere,il mio orgoglio , le mie speranze, la mia felicita', la mia risata, la mia famiglia , la mia mamma, i miei parenti, i miei amici, i miei ricordi...erano volati via.
Non sapevo chi ero , dove ero , cosa facevo....mi stava passando dentro di me tutta l'insicurezza che io non avevo mai conosciuto....in quel momento ho sentito i dolori e le tristezze che nel passato ho sempre combattuto e vinto......ma questa volta loro stavano infierendo su di me ...e io ho sentito un grande dolore ...un dolore che forse ho sempre avuto ma mai riconosciuto...un dolore che alla fine a me si e' presentato senza avvisarmi...e io trovandomi così impreparato sono crollato!
Ho dormito per vari giorni...un vegetale....imbottito di pasticche , cercando di svegliarmi , di scrollarmi questo stato di ansia...ho fatto passare giorni, settimane , mesi ...oggi siamo all'anno e devo tirare una conclusione.
Mi sento cambiato , so' di avere trascurato in questo periodo, non tanto mia figlia ...ma molto mia moglie ...che nonostante tutto non mi ha mai abbandonato.
Vedo la vita in un altro modo , la voglio vivere e farla vivere serenamente , perchè e' un bel regalo e possono farcelo solo  una volta....la vedo' pero' in modo anche  egoista lo ammetto ...penso molto a me...ho paura di non poter fare tutto quello che mi piace prima che  finisca !
Nonostante tutto amo mia figlia..lei e' il mio mondo, la mia gioia ,la mia vita, la mia serenita', la mia musica, il mio gioco preferito, la mia trasmissione preferita, il mio cibo preferito, la mia vacanza preferita ,  darei tutto per lei e vorrei che avesse il meglio...di sicuro non le fo' mancare nulla ...poi sara' lei che un giorno mi dira' ...e poi amo mia moglie anche se lei non si merita uno come me ...a lei ho fatto mancare tanto, ho sempre messo il lavoro davanti a lei e l'ho privata molto dei mie affetti....ma nonostante tutto e' una brava donna quella lì  ,sono un bravo babbo ma non un bravo marito.
Concludo dicendo che oggi dopo un anno passato ..ho provato a non prendere quelle pasticche che per 365 giorni hanno accompagnato il mio cervello...pensavo di essere tornato bravo....ma invece ho capito che oltre a dire a mia moglie finche' morte non ci separi....l'ho detto anche a loro !
Qualcuno di sicuro critichera' questa mia pubblicazione ...ma non mi importa nulla ...io sto' bene quando scrivo, parlo e mi sfogo ...non ho omerta' io...piu' condivido i miei pensieri e piu' mi sento meglio.

mercoledì 7 marzo 2012